Mobile Legends, il MOBA lascia il pc – Recensione

Recensione Mobile Legends: Bang Bang

 Mobile Legends: Bang Bang – Il re dei MOBA per smartphone e tablet

Da anni i MOBA sono una delle tipologie di videogioco che attrae più videogiocatori in assoluto e dal 2016, la casa editrice Moonton ha reso disponibile un MOBA per smartphone e PC, Mobile Legends: Bang Bang. Prima del 2016 League of Legends e DOTA 2 erano forse i due titoli più famosi che col passare degli anni hanno fatto appassionare milioni di persone a questo genere di videogiochi. Questi due titoli avevano però un limite e cioè erano giocabili solo da chi possedeva un pc. La Moonton ha avuto il grande merito di estendere ad un mercato fatto da milioni di persone questa possibilità.

Idea vincente o plagio ben riuscito?

Siamo di fronte ad un titolo chIdea Vincente o Plagio Ben Riuscito - Recensione Mobile Legends: Bang Bange solo sul Play Store di Google ha fatto registrare tra cinquanta milioni e cento milioni di download. È evidente che gli autori del gioco abbiano fatto centro, ciò che lascia qualche perplessità è di chi sia il merito. Secondo la casa editrice di League of Legends, la Riot Games, questo gioco è oltre il limite del plagio. Per questo motivo gli ideatori del famosissimo gioco per pc hanno fatto causa alla Moontoon, la casa editrice di Mobile Legends: Bang Bang.

Una cosa però è certa, che si tratti o meno di un plagio, il gioco per smartphone e tablet è davvero ben riuscito ed è in grado di coinvolgere ed appassionare milioni di videogiocatori da tutto il mondo ogni giorno.

La battaglia 5vs5 infuria nell’arenaLa Battaglia 5vs5 Infuria nell'Arena - Recensione Mobile Legends: Bang Bang

I giocatori più esperti di titoli per pc simili a questo si saranno sicuramente sentiti a casa loro sin dal primo match a Mobile Legnds: Bang Bang. L’arena è infatti divisa, secondo il più classico dei modelli, in 3 corsie e tra queste è possibile avventurarsi nella giungla dove si trovano mostri neutrali. Lungo ciascuna lane ci sono le torri delle due squadre, negli angoli sud-ovest e nord-est della mappa le tre corsie confluiscono nelle basi delle due squadre.

Ciascun giocatore controlla un eroe, in caso di morte si deve attendere qualche secondo prima della resurrezione nella base. Obiettivo delle due squadre, nemmeno a dirlo, distruggere la base nemica. Per ottenere questo risultato gli eroi dovranno prima radere al suolo le torri che si frappongono fra loro e la base nemica. Uccidendo i minion nemici e neutrali sarà possibile fare soldi e comprare equipaggiamenti sempre migliori che incrementeranno le statistiche dei campioni in gioco.

In questo gioco, come in tutti gli altri del suo genere, sarà necessario collaborare con i propri compagni di squadra, prendere le decisioni giuste al momento opportuno e pianificare attentamente gli obiettivi da perseguire se non si vorrà essere sopraffatti dagli avversari.

Varietà di scelte e controlli intuitivi

Varietà di Scelte e Controlli Intuitivi - Recensione Mobile Legends: Bang Bang

All’inizio di ogni partita saremo chiamati a scegliere il nostro eroe per il match che ci accingiamo ad affrontare. Le possibilità di scelta sono davvero molte, sia per quanto riguarda il numero di eroi, più di cinquanta, sia per il loro ruolo e la posizione da occupare nella mappa. Per chi preferisce giocare nella corsia centrale la scelta consigliata è un mago oppure un assassino. Tank e combattenti sono di solito le scelte di chi gioca nella corsia superiore o nella giungla. ADC e supporti giocano sempre in simbiosi nella corsia inferiore.

Rispetto ai MOBA per pc la vera innovazione di Mobile Legends: Bang Bang sta nei controlli. Abbandonati mouse e tastiera l’idea degli autori del gioco è stata quella di trattare il display dello smartphone o del tablet esattamente come un joypad. Impugnato il dispositivo orizzontalmente, col pollice sinistro è possibile spostare la leva immaginaria del joypad per muovere l’eroe controllato. Con il pollice destro invece si possono premere degli immaginari pulsanti ognuno dei quali corrisponde ad un’abilità speciale del nostro campione o al suo attacco base.

Partite rapide e competitive

Partite Rapide e Competitive - Recensione Mobile Legends: Bang BangA differenza dei suoi alter ego per pc, in cui una partita dura mediamente tra trenta e cinquanta minuti, in Mobile Legends: Bang Bang gli scontri durano al massimo quindici minuti. Questo fattore porta a poter giocare una partita anche in brevi ritagli di tempo e permette spesso di fare più incontri in una singola sessione.

Ovviamente non poteva mancare un sistema di classifiche da scalare, i MOBA sono ormai un e-sport e questo titolo è estremamente competitivo. A tal proposito è importante specificare che il gioco non è un pay to win. Tutti gli acquisti realizzabili nell’app non avvantaggiano in alcun modo il giocatore che li effettua rispetto agli altri.

Pro e contro

Questo titolo è assolutamente imprescindibile per tutti i giocatori di MOBA. La trasposizione su smartphone e tablet di questi giochi è riuscita alla perfezione grazie agli sviluppatori di Mobile Legends: Bang Bang. La durata ridotta delle partite ne riduce la profondità, ma non a tal punto da rendere meno piacevole l’esperienza. Anzi, a parità di tempo passato a giocare, la possibilità di poter far più match è sicuramente un valore aggiunto di questo titolo. Da un punto di vista della competitività questo gioco sa accontentare anche i giocatori più esigenti grazie al sistema di classifiche e matchmaking.

Viene quindi spontaneo chiedersi se questo gioco abbia o meno dei difetti. Sicuramente non è adatto a chi non apprezza i MOBA, ma oltre a questo è difficile criticare qualche altro aspetto del titolo della Moonton. Gli amanti dei controlli con mouse e tastiera potrebbero non gradire il passaggio ai comandi touch. Infine è giusto specificare che nel complesso i personaggi e gli oggetti che si acquistano in partita sono meno complessi di quelli di un gioco come League of Legends e la mappa ha dimensione più ridotta. Questi fattori non sono necessariamente negativi, ma per alcuni potrebbero rappresentare una semplificazione eccessiva.

Clicca qui per scoprire Mobile Legends: Bang Bang.

Clicca qui per i migliori giochi MOBA per Android.

Condividi questo articolo

About Alberto Salani

Alberto Salani, classe 1983, laureato in matematica, è da sempre appassionato di giochi. Che si tratti di nottate solitarie davanti ad un pc o una console, di una rapida sessione di gioco con lo smartphone o il tablet, di un pomeriggio con gli amici a tavolino a fare un gioco in scatola o di una serata a giocare a basket, calcetto o beach volley, quando c'è da divertirsi non si tira mai indietro.

View all posts by Alberto Salani →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *